martedì 19 aprile 2016

Girelle

La colazione è senza dubbio il mio pasto preferito, anche perché ogni mattina ho la fortuna di svegliarmi con il profumo del caffè, la tavola già pronta, e tutta la famiglia che mi aspetta...latte e fette biscottate o yogurt con i cereali sono le due colazioni tipo, ed è difficile smuovere i bimbi dal menù tradizionale, devo dire che sono molto quadrati e restii alle novità, anche se golose! Ma sapevo che con questa ricetta avrei fatto centro: l'idea era nel cassetto da un bel po', anche perché la preparazione è abbastanza complessa, ma devo dire che il risultato ha ripagato gli sforzi, soprattutto quando Alessio, il più difficile di gusti, le ha definite deliziose, girando verso l'alto il suo bel pollicione sporco di cioccolato! Se anche voi come me le mangiavate da piccoli, e già solo il nome "girelle" vi riporta a dolci ricordi d'infanzia, non potete assolutamente lasciarvi sfuggire questa ricetta! In rete ne esistono moltissime versioni: ho preso spunto da "Cosa blogga in pentola" e da "Giallozafferano", per preparare le mie girelle al cioccolato!


INGREDIENTI per 12 girelle
- 5 tuorli (100 g circa)
- 90 g zucchero
- 10 g miele
- 5 albumi (150 g circa)
- 50 g zucchero
- 100 g farina 00
- 1 cucchiaio di cacao amaro
- semini di 1 bacca di vaniglia

Per la ganache al cioccolato
-150g panna fresca
-150g cioccolato fondente

Per la copertura
-cioccolato fondente q.b.

In un pentolino scaldate i tuorli, i semini di vaniglia e la prima parte di zucchero fino a 45°C ( con il dito poco più della temperatura corporea ), dopodiché trasferite il tutto nella ciotola della planetaria e montate con la frusta a velocità medio-alta per circa 15 minuti, e comunque fino ad ottenere un composto chiaro, spumoso ma di una certa consistenza.

A parte scaldate gli albumi e la seconda parte dello zucchero sempre fino a 45°C, togliete poi dal fuoco e montate il tutto con le fruste fino ad ottenere la tipica consistenza 'a neve'.

Unite gli albumi montati ai tuorli, poco per volta e mescolando delicatamente dal basso verso l'alto per evitare di smontare il composto. Unite poi la farina precedentemente setacciata, sempre poca per volta e con movimenti molto delicati. 

Una volta ottenuto un composto omogeneo, pesatelo e trasferitene la metà in un'altra ciotola, dove andrete ad aggiungere il cacao amaro: attenzione anche in questo caso ai movimenti, il composto si smonta facilmente!

Stendete il biscuit al cacao in una teglia rivestita di carta forno fino a formare un rettangolo di circa 20x30cm e di 1/2 cm di spessore.

Infornate a 240°C per 4-5 minuti (la superficie da lucida inizia a diventare opaca), dopodiché estraete la teglia e versatevi il biscuit bianco, cercando di sovrapporlo completamente a quello cotto. Se avete suddiviso correttamente le due masse sarà automatico che grandezza e spessore siano pressoché identici.

Infornate nuovamente per altri 4 minuti sempre a 240°C, sfornate, rifilate i bordi ed arrotolate il biscuit (sul lato lungo) con la carta forno, avvolgendolo o in un canovaccio umido o con la pellicola trasparente: l'importante è che sia ben sigillato in modo da trattenere l'umidità ed essere più facilmente lavorabile.

Lasciate intiepidire, poi aprite e srotolate il cilindro, eliminate la carta forno e aprite delicatamente il rotolo fino a formare il rettangolo iniziale.

Preparate nel frattempo la ganache al cioccolato: in un pentolino portate ad ebollizione la panna, togliete dal fuoco ed aggiungete il cioccolato spezzettato, mescolando vigorosamente con una frusta fino ad ottenere una crema fluida ed omogenea. Se non avete il tempo, o gli ingredienti, potete sostituire la ganache con una crema spalmabile al cioccolato: il risultato sarà altrettanto goloso!

Procedete quindi a farcire il rettangolo con la crema, rimanendo un paio di cm all'interno, in modo da evitare che la farcitura sbordi nel momento in cui andrete a riavvolgere il biscuit.

Ora la fase più delicata: arrotolate ben stretto il rettangolo andando a formare nuovamente il cilindro, avvolgetelo con carta forno e pellicola e mettetelo in frigo a stabilizzare. È sufficiente qualche ora, ma potete anche prepararlo la sera per farcirlo il giorno successivo. Una volta freddo tagliate il cilindro a rondelle di spessore 3-4 cm.

Sciogliete poi il cioccolato a bagnomaria ed intingetevi uno dei due lati andando a formare la base della merendina. Riponete le girelle con la copertura verso l'alto, lasciatele intiepidire per 15 minuti a temperatura ambiente, dopodichè trasferite in freezer per 10 minuti in modo da far asciugare completamente il cioccolato.

Se volete potete lasciarle direttamente in freezer e scongelarle a temperatura ambiente un paio d'ore prima dell'utilizzo, altrimenti potete conservarle per qualche giorno in frigo, ben chiuse in un contenitore ermetico. Ma vi assicuro che non dureranno molto, perché sono davvero golosissime!! Buona cucina a tutti

Printfriendly

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...